06 maggio 2006

25 Anniversario della morte di Bobby Sands

Roma, 5 mag. (Adnkronos) – Il consigliere di An al I Municipio di Roma, Alessandro Cochi, questa mattina alle 12.00, ha presenziato alla celebrazione del 25° anniversario della morte di Bobby Sands, prigioniero politico irlandese deceduto nel 1981 in seguito a 66 giorni di sciopero della fame. Alla celebrazione, organizzata di fronte all’ambasciata inglese di Via XX Settembre, spiega Cochi, “hanno partecipato almeno 100 persone”.

(OMNIROMA) Roma, 05 mag – Consiglieri municipali ed esponenti di An hanno manifestato questa mattina davanti all’Ambasciata Britannica in via XX Settembre per ricordare il “sacrificio” di Bobby Sands, il separatista Nordirlandese morto 25 anni fa in carcere dopo una clamorosa protesta contro le condizioni di detenzione previste dal Governo inglese. “La nostra presenza oggi, qui in un luogo simbolico – afferma Alessandro Cochi, presidente dei Circoli “Identità e Tradizione” di An – vuole essere una testimonianza a favore della libertà e dell’autodeterminazione dei popoli, due valori per cui si battè Bobby Sands. Il suo sacrificio non deve essere dimenticato”. La ricorrenza per An è anche l’occasione per attaccare la giunta Veltroni accusata di aver ignorato la festa cattolica di San Patrizio, patrono d’Irlanda, e di voler cancellare la Festa de’ Noantri. “Non permetteremmo alla sinistra di cancellare eventi popolari e religiosi che hanno segnato la storia della nostra gente”, si legge in un volantino diffuso davanti all’Ambasciata inglese. Alla manifestazione erano presenti anche i consiglieri municipali Riccardo Marzi (I Municipio), Valerio Fabrizio (XIX), Rodolfo Roberti (XI) e Luca Tirone (II).